Belgio-Italia 0-2, Giaccherini e Pelle' stendono i Diavoli Rossi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Ven, Dic
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 2269 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

Belgio-Italia 0-2, Giaccherini e Pelle' stendono i Diavoli Rossia Nord 1-0

Calcio
Typography

Perfetto esordio a Euro 2016 degli azzurri che s'impongono con un gol per tempo. Gara tatticamente perfetta da parte di Conte che ha vinto il confronto con Wilmots

Belgio-Italia 0-2, Giaccherini e Pelle' stendono i Diavoli Rossi
Belgio-Italia 0-2, Giaccherini e Pelle' stendono i Diavoli Rossi

 

LIONE – Bella e spietata, l’Italia parte col piede giusto a Euro 2016 battendo a sorpresa (2-0) il Belgio. Un successo meritato e voluto a tutti i costi con una prestazione gagliarda e impeccabile. Gli azzurri hanno surclassato gli avversari sul piano del gioco e della determinazione. Non saremo tra i favoriti, non avremo la rosa tecnicamente più forte ma possiamo dirlo: la squadra c’è, ha un’anima, difficilmente ci farà sfigurare.

CONTE UMILIA WILMOTS – E’ stata la vittoria di Conte: ha messo a nudo tutti i limiti della formazione di Wilmots, asfissiandola in ogni zona del campo, e alla fine si è andato a prendere tre punti fondamentali grazie alle perfette verticalizzazioni e ai cambi di gioco. Non è un caso che a sbloccare il risultato sia stata una sua creatura come Giaccherini. Poi, nella ripresa, la differenza l’ha fatta la granitica difesa di stampo-juventino e i cambi che hanno dato linfa vitale nell’ideare l’azione del 2-0, finalizzata da Pellè.

MONUMENTALE BONUCCI – In una serata in cui tutto ha funzionato merita una particolare citazione Bonucci, monumentale in fase difensiva ma anche geniale in occasione del lancio di oltre 40 mt in occasione dell’1-0. Ma sopra le righe sono state anche le prestazioni di Giaccherini e Candreva, uomini in più dell’attacco azzurro, e di Chiellini, indomabile leone che ha praticamente annullato per tutta la partita lo spauracchio Lukaku.

CONTE S’AFFIDA A PELLE’ ED EDER – Alla fine Conte è andato sul sicuro, scegliendo la coppia che gli ha dato maggiori garanzie nelle qualificazioni, Eder-Pellè, preferita al duo Zaza-Immobile. In cabina di regia, stanti le precarie condizioni di Thiago Motta, ha piazzato De Rossi e al suo fianco ha preferito Parolo a Florenzi. Infine a sinistra ha piazzato il più difensivo Darmian col compito di tenere particolarmente d’occhio il talentuoso De Bruyne. Wilmots ha risposto scegliendo Ciman come titolare della fascia destra e inserendo Fellaini alle spalle dell’unica punta Lukaku.

BONUCCI INVENTA, GIACCHERINI SEGNA – L’Italia è partita sorniona, badando soprattutto a non concedere spazi agli avanti avversari. Per mezz’ora la gara l’ha provata a fare il Belgio che, però, non è andato oltre un bel destro da fuori di Nainggolan, deviato in angolo da Buffon. Capita l’antifona, l’Italia ha preso coraggio e, improvvisamente, ha cambiato passo: ha prima sfiorato il bersaglio con un bel destro a giro da fuori di Pellè e poi, al 32’, è passata: Bonucci ha calibrato un lancio dal cerchio di centrocampo sui piedi di Giaccherini che, smarcato solo davanti a Courtois, non ha avuto problemi a insaccare. Euro 2016, l'Italia segna e Conte si fa male al naso per esultare

CANDREVA E PELLE’ SFIORANO IL 2-0 – Il Belgio, slegato tra i reparti e poco ispirato, ha accusato il colpo e per poco non ha incassato il raddoppio: per impedirlo c’è voluto prima un attento Courtois, che ha alzato in angolo una sventola dal limite di Candreva, e poi un pizzico di fortuna, che ha accompagnato di un nulla sul fondo a portiere battuto un colpo di testa di Pellè, servito da una perfetta sponda aerea di Parolo.

LUKAKU GRAZIA BUFFON – Nella ripresa l’Italia è partita determinata a non farsi schiacciare e per 10’ ha fatto benissimo. Poi un’improvvisa cattiva gestione di un angolo a favore per poco non l’è costato caro. De Bruyne ha lanciato solitario in contropiede Lukaku che, a tu per tu con Buffon, ha incredibilmente sfiorato l’incrocio con un sinistro dal limite.MERTENS NON CAMBIA IL BELGIO – L’Italia non si è disunita e, subito dopo, è andata di nuovo vicina al 2-0 con un colpo di testa di Pellè su cross di Candreva. Wilmots ha provato a cambiare qualcosa inserendo Mertens al posto di Nainggolan e abbassando Fellaini ma l’Italia, con De Sciglio piazzato a sinistra in sostituzione di uno stanco Darmian, non ha tremato se non in una circostanza: quando Origi, subentrato a Pellè, ha mandato di poco alto di testa un cross dalla sinistra di De Bruyne.

PELLE’ CHIUDE I CONTI – Conte ha capito di poter ancora colpire e, con gli innesti di Thiago Motta e Immobile, ha chiuso la partita in pieno recupero: il brasiliano naturalizzato ha lanciato il torinista, bravo a vedere l’inserimento a destra di Candreva: il laziale ha aspettato l’uscita di Courtois e poi ha servito un pallone al bacio in mezzo per Pellè, bravo a girarlo in rete con una pregevole mezza girata volante. L’Italia c’è. Ora l’importante è ricordarsi di Brasile 2014 e non abbassare la guardia.

ITALIA-BELGIO 2-0 (1-0)

  • Italia (3-5-2): Buffon 6,5, Barzagli 7, Bonucci 8, Chiellini 7.5, Candreva 7, Parolo 6.5, De Rossi 6 (33? st Thiago Motta 6,5), Giaccherini 7.5, Darmian 5,5 (13? st De Sciglio 7), Pellè 7, Eder 6 (30? Immobile 6,5). (12 Sirigu, 13 Marchetti, 5 Ogbonna, 8 Florenzi, 14 Sturaro, 21 Bernardeschi, 22 El Shaarawy, 20 Insigne, 7 Zaza). All.: Conte.
  • Belgio (4-2-3-1): Courtois 7, Ciman 6,5 (30? st Carrasco sv), Alderweireld 5,5, Vermaelen 6, Vertonghen 6, Nainggolan 6 (17? st Mertens 5.5), Witsel 5.5, De Bruyne 6, Fellaini 5, Hazard 6.5, R. Lukaku 5 (37? st Origi sv) (12 Mignolet, 13 Gillet, 16 Meunier, 18 Kabasele, 21 J. Lukaku, 15 Denayer, 19 Dembele, 20 Benteke, 22 Batshuayi). All.: Wilmots.
  • Arbitro: Clattenburg (Ing) 6.5.
  • Reti: nel pt 32? Giaccherini, nel st 47? Pelle’.
  • Angoli: 3-2 per il Belgi.
  • Recupero: 1? e 3?.
  • Note: ammoniti Thiago Motta, Bonucci, Eder e Chiellini per gioco falloso, Verthngen per proteste.

fonte:  Repubblica.it Autore:  Jacopo Manfredi

 

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003