Hamilton trionfa a Monza, Vettel secondo. Gomme Mercedes, giallo ma nessuna sanzione
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 602 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Hamilton trionfa a Monza, Vettel secondo. Gomme Mercedes, giallo ma nessuna sanzione

Altri Sport
Typography

Lewis Hamilton domina il Gp d'Italia sul circuito di Monza, precede la Ferrari di Sebastian Vettel e prende il largo nel Mondiale.

Il pilota della Mercedes, sempre più padrone del campionato, parte dalla pole position e domina la gara dal semaforo verde alla bandiera a scacchi centrando il 40° successo della carriera. La vittoria del driver di Stevenage diventa ufficiale solo alle 18: sul risultato finale, per circa 2 ore e mezza, pesa l'inchiesta avviata dai commissari sulla pressione irregolare (inferiore alla norma) della gomma posteriore sinistra montata sulla monoposto del campione del mondo.

I messaggi del team durante la gara, con ripetuti inviti a mantenere un ritmo altissimo nonostante il confortevole margine su Vettel, trovano quindi una spiegazione: accumulare il vantaggio più ampio possibile per neutralizzare un'eventuale penalizzazione. Alla fine, nessun provvedimento e la vittoria di Hamilton non si tocca. In pista, Vettel non ha mai l'opportunità di avvicinarsi alla Freccia d'argento e chiude al secondo posto. Sul podio, con il tedesco della Ferrari, sale Felipe Massa, che si aggiudica il duello targato Williams con Valtteri Bottas e conquista il terzo posto.

Kimi Raikkonen, al volante della Ferrari, chiude in quinta posizione al termine di un Gp cominciato malissimo: il finlandese, allo start, resta inchiodato sulla griglia e viene superato da tutto il gruppo. La sua rimonta si concluse con la quinta piazza. Va decisamente peggio a Nico Rosberg: il pilota tedesco della Mercedes, con il terzo posto in pugno, finisce k.o. a due giri dal termine per il cedimento del motore.

In classifica, senza ribaltoni a motori spenti, la rincorsa a Hamilton diventa sempre più complicata. L'inglese comanda con 252 punti, Rosberg resta a 199 e precipita a -53. Vettel, con 178 punti, si avvicina alla piazza d'onore.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003