Tas dice no a Rossi, Dottore parte ultimo a Valencia. La MotoGp: 'Stop polemiche'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 554 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Tas dice no a Rossi, Dottore parte ultimo a Valencia. La MotoGp: 'Stop polemiche'

Altri Sport
Typography

Il Tas di Losanna ha annunciato di aver respinto la richiesta di sospensiva inoltrata da Valentino Rossi.

Il pilota della Yamaha partirà quindi dall'ultimo posto in griglia nel Gp di Valencia in programma domenica prossima e nel quale si giocherà il titolo iridato con il compagno di squadra Jorge Lorenzo. Nel duello,l'italiano ha 7 punti di vantaggio in classifica. (Vai allo Speciale) "Il Tribunale d'arbitrato sportivo ha respinto la richiesta presentata da Valentino Rossi il 29 ottobre e relativa alla sospensione della decisione assunta dagli steward della federazione internazionale il 25 ottobre", dice l'organo di Losanna nel documento in cui fa riferimento alla sanzione comminata al pilota di Tavullia dopo il contatto con la Honda di Marc Marquez nel Gp di Malesia.

Rossi, come è noto, ha subìto la decurtazione di 3 punti sulla patente dei piloti. Il provvedimento, visto l'ulteriore punto di penalità accumulato dall'italiano nel corso della stagione, produce un complessivo -4 e determina la retrocessione del Dottore in fondo alla griglia dell'ultima gara dell'anno.

Il Tas, nel documento, ricorda che "dopo la gara in Malesia, la Direzione Corsa della federazione ha evidenziato che Rossi ha deliberatamente allargato la traiettoria per costringere Marc Marquez ad andare all'esterno, con il risultato di" determinare "il contatto che ha provocato l'uscita di Marquez dalla gara" Ieri il tedesco Ulrich Haas, indicato come arbitro dalle parti in causa, ha ascoltato i rappresentanti di Rossi e della Federazione internazionale e ha deciso che non sussitono le condizioni per sospendere il provvedimento comminato al pilota. "La sanzione -quindi- andrà scontata nel Gp di Valencia".

Il Tas ha ufficializzato che, il 2 novembre, Lorenzo ha formalizzato la richiesta per partecipare all'arbitrato. L'iniziativa del pilota spagnolo è stata bocciata, ma Haas ha comunque detto sì alla presentazione di una dichiarazione scritta dell'iberico. La procedura d'arbitrato è ancora in corso e la decisione finale arriverà in un secondo momento. BUREAU MOTOGP - "Le polemiche degli ultimi giorni hanno superato i limiti di una sana passione, ora prevalga lo sport". E' il monito lanciato dal bureau permanente della MotoGp durante l'incontro odierno con i piloti alla vigilia delle prime prove libere del Gp di Valencia.

Il riferimento è al caso fra Valentino Rossi e Marc Marquez innescato dall'episodio di Sepang. Nel corso della riunione, il bureau ha anche avvertito i piloti che "qualsiasi violazione delle nostre regole sportive saranno punite molto severamente".

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003