SOVERATO (CZ). Nascondeva in casa piante di cannabis, arrestato 30enne
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 447 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Soverato (Cz) – Nascondeva in casa piante di cannabis, arrestato 30enne

Catanzaro e Provincia
Typography

Nell’ambito di predisposti servizi della Compagnia Carabinieri di Soverato volti a reprimere il fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti, i militari del Norm del Comando Compagnia carabinieri di Soverato traevano in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio un giovane di Montepaone, PIRONACI Mirko, classe 1985, già noto alle Forze dell’Ordine, con precedenti specifici e già sottoposto agli arresti domiciliari.

Il giovane, nel corso di servizio incentrato su svariate perquisizioni domiciliari mirate, cercava di occultare in una botola all’interno della propria abitazione due piante di cannabis indica di cm. 50 circa e tre pronte per la conlitvazione, nonché un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana (per complessivi 9 grammi circa), che venivano prontamente trovati all’esito delle attività dai militari. All’interno dell’abitazione veniva rinvenuta una serra attrezzata di lampade e ventilatore, utilizzata per la coltivazione della sostanza stupefacente. Tutto il materiale sopra indicato veniva posto in sequestro penale.

L’attività aveva origine da un intervento della pattuglia Radiomobile e dell’Aliquota Operativa nel comune di Montepaone, a seguito di asserita esplosione di copli di arma da fuoco nei confronti di alcuni operai che, nei pressi dell’abitazione del Pironaci, svolgevano lavori di ristrutturazione: a fine perquisizione, infatti, venivano sequestrati anche 3 pistole a salve (di cui due senza tappo rosso previsto) e tre bossoli esplosi. Il PIRONACE veniva così sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003