Lamezia Terme (Catanzaro): omicidio ex cc, arresto presunto mandante
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 664 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Lamezia Terme (Catanzaro): omicidio ex cc, arresto presunto mandante

Catanzaro e Provincia
Typography

L'ex carabiniere di Lamezia Terme Gennaro Ventura venne ucciso per vendetta.

 

A 20 anni dalla scomparsa, la Dda di Catanzaro ha fatto luce sull'omicidio con l'arresto da parte della Squadra mobile di Catanzaro del presunto mandante Domenico Antonio Cannizzaro, di 50 anni, esponente di spicco della cosca Cannizzaro-Daponte della 'ndrangheta. Dalle indagini é emerso che l'omicidio venne deciso e programmato da Cannizzaro per vendetta in quanto la vittima, quando era in servizio nell'Arma, aveva contribuito all'arresto e poi alla condanna di un parente di Cannizzaro per una rapina avvenuta a Tivoli e durante la quale era stato sottratto un ingente quantitativo di droga. La vittima, che faceva il fotografo, nel 1996, sarebbe stata attirata in una trappola con la scusa di un appuntamento di lavoro. A sparare fu Gennaro Pulice, oggi collaboratore di giustizia, che ha riferito di avere occultato il cadavere in una vasca sotterranea in un casolare. I resti di Ventura vennero ritrovati nel 2008.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003