GIOIA TAURO (RC). Sfruttavano migranti, arrestati caporali
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 148 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

GIOIA TAURO (RC). Sfruttavano migranti, arrestati caporali

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Sette persone sono state poste agli arresti domiciliari dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Procura di Palmi contro il caporalato nella piana di Gioia Tauro.

Gli arrestati, caporali, intermediari e imprenditori agricoli, sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla sfruttamento dei lavoratori extracomunitari. Sequestrati beni per un milione di euro tra i quali una cooperativa agricola.