'Ndrangheta: Bisi, Goi strumentalmente e forzatamente evocato
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 1289 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

'Ndrangheta: Bisi, Goi strumentalmente e forzatamente evocato

Reggio Calabria e Provincia
Typography

"Nella ricostruzione delle vicende giudiziarie che riguardano l'inchiesta di Reggio Calabria sull'intreccio di poteri occulti che avrebbero controllato e condizionato la vita della città, e' stata tirata in ballo anche la presenza della massoneria e di alcuni personaggi che sarebbero affiliati ad essa".

 

Lo sostiene, in una dichiarazione, Stefano Bisi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia. "Il Grande Oriente d'Italia, pur non avendo nulla a che fare in termini di ruolo, di logge e dei suoi iscritti con la vicenda in oggetto - aggiunge Bisi - è stato poi strumentalmente e forzatamente evocato in tale contesto dagli organi d'informazione, facendo ricorso alle dichiarazioni rese da un ex Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia alla magistratura nel 2014".

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003