Reggio Calabria: stipendi dipendenti Comune, Ugl 'Gravi ritardi. Falcomatà dia risposte'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 233 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Reggio Calabria : stipendi dipendenti Comune, Ugl 'Gravi ritardi. Falcomatà dia risposte'

Reggio Calabria e Provincia
Typography

“Ancora una volta il sindaco del Comune di Reggio Calabria, rimane in silenzio di fronte ad una situazione di grave disagio economico per i dipendenti comunali”.

 

 

Lo afferma in una nota la segretaria confederale di Ugl Calabria Ornella Cuzzupi. “Nel mese di giugno, l’amministrazione – si legge nella nota – ha comunicato tramite e-mail ai lavoratori, il ritardo nei pagamenti, giustificandosi causa problemi tecnici, ad aprile, lo stesso motivo, i dipendenti in quell’occasione non erano a conoscenza né del ritardo né del momento in cui l’accreditamento sarebbe avvenuto. I dipendenti hanno chiesto di essere informati su eventuali problemi legati all’erogazione dello stipendio tramite e-mail e ad impegnarsi a rispettare i termini di erogazione. Fu lo stesso sindaco Falcomatà – prosegue la sindacalista – a rassicurare i dipendenti, dichiarando che allora le difficoltà furono causate dal pignoramento da parte della Leonia, che aveva causato il blocco di alcuni pagamenti ad imprese e dipendenti Comunali e che da quel momento in poi, sarebbero stati regolarmente erogati.

 

A distanza di poco tempo – evidenzia Ugl Calabria – purtroppo si ripete lo stesso problema per i dipendenti Comunali, ad oggi nessuna comunicazione in merito all’erogazione degli stipendi, neanche tramite e-mail. Il primo cittadino sembra non interessarsi seriamente ai problemi di tante famiglie che dall’inizio dell’anno vivono mese per mese nel terrore di ricevere o meno quello che spetta di diritto, lo stipendio, per il lavoro svolto dei dipendenti comunali e dei lavoratori ex Lpu-Lsu, attualmente contrattualizzati e pilastri dell’amministrazione comunale, i quali nonostante il loro futuro lavorativo incerto, si impegnano a svolgere i loro ruoli con serietà e professionalità. Nessun rappresentante dell’amministrazione comunale – prosegue Cuzzupi – ad oggi ha incontrato i lavoratori per dare loro delucidazioni, non si preoccupano di provocare forti disagi economici personali e familiari ai dipendenti e, sicuramente non hanno pensato che molti dipendenti ritarderanno i pagamenti di mutui o di rate, di cui hanno preso impegno.

 

“Da non dimenticare – aggiunge – i lavoratori utilizzati dall’amministrazione comunale, gli Ispettori ambientali e gli Informatori ambientali, in servizio presso il Comune di Reggio Calabria, anch’essi nonostante i fondi stanziati ed inviati dalla Regione Calabria,in data 19 agosto 2016 , all’amministrazione comunale, ad oggi i lavoratori non sono state erogate, in quanto, pignorate. L’Ugl preoccupata della situazione in cui versano i lavoratori, i quali portano avanti gli uffici comunali, svolgendo i loro ruoli sia all’interno che all’esterno e che ad oggi non hanno avuto nessuna soddisfazioni da parte di chi di dovere, deve dare risposte concrete, chiede al sindaco della Città metropolitana di non tacere di fronte a questa grave problematica e – conclude la sindacalista – di agire nella massima trasparenza, comunicando ai lavoratori la vera situazione in cui versa attualmente l’amministrazione comunale e di impegnarsi a risolvere nel più breve tempo possibile, la situazione”.