REGGIO CALABRIA, bracconaggio, al via Operazione Adorno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 265 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

REGGIO CALABRIA, bracconaggio, al via Operazione Adorno

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Azione di contrasto del fenomeno su due versanti Stretto Messina

REGGIO CALABRIA, bracconaggio, al via Operazione Adorno
REGGIO CALABRIA, bracconaggio, al via Operazione Adorno

REGGIO CALABRIA, 3 MAG - E' in corso di svolgimento nell'area dello Stretto l'Operazione antibracconaggio "Adorno 2017", condotta dal Comando unità tutela forestale ambientale e agroalimentare dell'Arma dei Carabinieri in sinergia con numerose associazioni ambientaliste, anche straniere. Lo Stretto di Messina rappresenta una delle tre direttrici principali, assieme a Gibilterra ed al Bosforo, su cui si muovono i grandi flussi degli uccelli migratori sull'asse Europa Africa. Gli spostamenti avvengono nel periodo primaverile a ridosso della stagione riproduttiva con direzione sud-nord verso i distretti nidificazione del centro e nord Europa, e nel periodo autunnale quando i migratori ritornano nei siti di svernamento in Africa, posti anche in aree sub sahariane. L'attività venatori è fuorilegge, dopo essere stata legale fino alla fine degli anni '70 e continua ad essere condotta a Reggio Calabria e Messina coinvolgendo centinaia di migliaia di esemplari di vari rapaci di varie taglie e di varie specie.