Bomba fa strage in un night club al Cairo, 18 morti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 1255 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Bomba fa strage in un night club al Cairo, 18 morti

Mondo
Typography

Una bomba molotov è esplosa in un locale al Cairo e ha ucciso 18 persone. Lo riferisce la tv satellitare al-Arabiya.

Secondo l'agenzia ufficiale Mena, l'esplosione è avvenuta in un night club del quartiere Agouza di Giza, nella periferia meridionale del Cairo. La molotov è stata lanciata da uomini a bordo di una moto, che si sono dati alla fuga subito dopo. Secondo l'agenzia il bilancio è di 12 morti - tutti impiegati del night club - e cinque feriti. In parte diversa la ricostruzione del portale locale Youm7, che parla di tre assalitori e di 16 morti. Anche secondo Youm7, le vittime erano tutti impiegati del locale colpito.

L'attacco arriva mentre l'Egitto attende i risultati ufficiali delle elezioni parlamentari. In attesa dell'annuncio, si profila una vittoria schiacciate dei sostenitori del presidente Abdel Fattah Al-Sisi, dopo che due giorni fa si è concluso il ballottaggio della seconda fase delle consultazioni, una lunga maratona elettorale caratterizzata da una bassa affluenza alle urne.

A trionfare, sembra ormai certo, sarà la coalizione 'Per l'amore dell'Egitto', considerata vicina ad al-Sisi. L'agenzia di stampa Dpa sottolinea inoltre come anche tra gli 'indipendenti' che sarebbero tra i vincitori ci siano molti sostenitori di al-Sisi, protagonista due anni fa della destituzione del presidente Mohamed Morsi, espressione dei Fratelli Musulmani. Secondo il giornale governativo al-Ahram, in particolare, il Partito degli Egiziani Liberi (fedele ad al-Sisi) avrebbe conquistato un totale di 65 seggi in Parlamento.

Il partito Futuro della Nazione, costituito di recente da giovani sostenitori del presidente, ne avrebbe ottenuti 50. Un ruolo marginale si profila invece per il partito salafita al-Nour.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003