Appalti Anas, arrestati per corruzione dirigenti e ex sottosegretario Meduri
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 523 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Appalti Anas, arrestati per corruzione dirigenti e ex sottosegretario Meduri

Italia
Typography

Trecento finanzieri del Comando Provinciale di Roma stanno eseguendo 10 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Roma, nei confronti di 5 dirigenti e funzionari di Anas spa della Direzione Generale di Roma, tre imprenditori, titolari di aziende appaltatrici di primarie opere pubbliche, un avvocato e l'ex sottosegretario alle Infrastrutture Luigi Meduri.

I reati contestati a vari titolo nelle 10 ordinanze di custodia cautelare sono corruzione e voto di scambio. Meduri, oltre che sottosegretario alle Infrastrutture per due anni, dal 2006 al 2008, presidente Romano Prodi, è stato anche governatore della Regione Calabria dal gennaio 1999 all'aprile 2000. Il provvedimento cautelare è stato emesso sulla scorta degli elementi acquisiti nel corso delle investigazioni esperite dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma.