Aemilia, oltre 140 rinviati a giudizio. Anche Iaquinta e il padre
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 206 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Aemilia, oltre 140 rinviati a giudizio. Anche Iaquinta e il padre

Italia
Typography

Il Gup Francesca Zavaglia ha disposto il rinvio a giudizio per oltre 140 imputati nel processo di 'Ndrangheta 'Aemilia'. Il dispositivo è stato letto nell'aula speciale, allestita in Fiera a Bologna. La prima udienza è fissata per il 23 marzo 2016 a Reggio Emilia.

 

Aemilia, oltre 140 rinviati a giudizio. Anche Iaquinta e il padre
Aemilia, oltre 140 rinviati a giudizio. Anche Iaquinta e il padre

 

Anche l'ex calciatore della Nazionale campione del mondo nel 2006 Vincenzo Iaquinta è tra i rinviati a giudizio dal giudice dell'udienza preliminare di Aemilia, il processo di 'Ndrangheta in corso a Bologna. L'ex attaccante della Juventus risponde della violazione di reati di armi, con l'aggravante di aver agito al fine di agevolare l'associazione di tipo mafioso. Al padre Giuseppe, imprenditore, è contestata la partecipazione nell'associazione.