Terni: scomparso, arresto per omicidio
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 190 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Treni: scomparso, arresto per omicidio

Italia
Typography

Un ucraino di 44 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Terni con l'accusa di omicidio nell'ambito delle indagini sulla scomparsa del 53enne Sandro Bellini, la cui auto era stata trovata in fiamme il 18 maggio in una radura boschiva di località Palombara di Marmore.

 

Nei confronti dello straniero il gip ha emesso un'ordinanza di custodia in carcere: ipotizzati i reati di omicidio, incendio aggravato e occultamento di cadavere. La misura ha accolto ritenendoli fondati quelli che sono considerati i gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'ucraino, raccolti dai carabinieri coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Terni, Tullio Cicoria. Il cadavere di Bellini - un incensurato che conduceva una vita molto regolare - non è stato ancora ritrovato. Dopo il rinvenimento dell'auto, si sono svolte per giorni ricerche in tutta la zona. Gli investigatori avevano quindi cominciato a indagare a 360 gradi e la pista dell'omicidio aveva via via preso sempre più piede.