Cagliari: figlio malato videopoker, aiuto a Polizia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 141 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Cagliari: figlio malato videopoker, aiuto a Polizia

Italia
Typography

Hanno ricevuto una richiesta di aiuto da parte dei genitori di un giovane: "nostro figlio è caduto nella rete dei videopoker e sta sperperando tantissimi soldi".

 

La Polizia ha fatto così scattare un dettagliato controllo nel circolo privato nella zona di piazza Giovanni, a Cagliari, frequentato dal ragazzo. Gli agenti della Squadra amministrativa della divisione Pasi hanno sequestrato sette videopoker illegali all'interno del club. Le 'macchinette' erano sprovviste delle autorizzazioni rilasciate dai Monopoli di Stato e del codice identificativo. Per il presidente del circolo è scattata una multa di 16mila euro, inoltre è stato segnalato per aver omesso di esporre la tabella dei giochi proibiti. La Polizia ha anche richiesto l'intervento della Asl perché sono state riscontrati problemi igienico sanitari nella somministrazione di alimenti e bevande.