Roma: GdF sequestra il porto di Ostia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 995 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Roma: GdF sequestra il porto di Ostia

Italia
Typography

La Guardia di Finanza ha sequestrato il porto di Ostia e alcuni stabilimenti balneari del litorale romano.

 

Il provvedimento é stato emesso dal Tribunale di Roma e riguarda diverse società, immobili e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di circa 450 milioni di euro. Il provvedimento riguarda l'imprenditore Mauro Balini, già coinvolto in passato in inchieste per associazione a delinquere, bancarotta, fatture false e riciclaggio che é risultato, secondo gli investigatori, vicino ad ambienti criminali del litorale di Ostia. Il decreto riguarda in particolare il patrimonio e le quote aziendali di 19 società - di cui 2 di diritto inglese - legate alla gestione del porto turistico di Roma e di alcuni lidi di Ostia, 531 immobili, disponibilità finanziarie e altri beni mobili per un valore complessivo di circa 450 milioni di euro.