Catania: omicidio, un fermo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 145 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Catania: omicidio, un fermo

Italia
Typography

Una persona è stata fermata dai carabinieri nell'ambito delle indagini sull'omicidio, avvenuto ieri a Palagonia (Catania) di Francesco Barbanti, 45 anni, ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco lungo la strada che collega Palagonia e Militello Val di Catania.

 

Le indagini dei militari, durate tutta la notte, si sono concentrate sulla sfera personale dell'uomo, che era incensurato e gestiva a Palagonia una'attività di soccorso stradale e demolizioni di auto. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Caltagirone. Barbanti è stato ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco - da 5 a 7 - mentre era vicino alla sua automobile parcheggiata lungo la strada, verosimilmente partiti da una pistola a tamburo perché non sono stati ritrovati bossoli. Alcuni proiettili hanno colpito un muro.