MILANO, Sole 24 Ore, sciopero a oltranza
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 145 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

MILANO, Sole 24 Ore, sciopero a oltranza

Italia
Typography

Redazione proclama sciopero a oltranza fino rimozione direttore

MILANO, Sole 24 Ore, sciopero a oltranza
MILANO, Sole 24 Ore, sciopero a oltranza

MILANO, 10 MAR - Il Cdr del Sole 24 Ore "dopo un voto di oltre il 90% dell'assemblea", ha proclamato uno sciopero a oltranza sino al momento della rimozione del direttore. Un'iniziativa senza precedenti nella storia sindacale del Sole 24 Ore. Stando all'ipotesi degli inquirenti, Di Source, società inglese che in pratica acquistava copie digitali dal Sole 24 Ore per poi rivenderle agli utenti su mandato dello stesso gruppo, avrebbe esercitato in realtà un'attività di vendita soltanto 'virtuale' (i presunti dati falsi sulle copie vendute, però, sarebbero poi stati messi a bilancio del gruppo) e avrebbe avuto alla fine un 'saldo positivo' tra entrate e uscite di tre milioni di euro in tre anni. Una cifra che, secondo l'accusa, si sarebbero spartiti i 7 indagati del filone sull'appropriazione indebita. Oltre all'accusa di false comunicazioni sociali (altra tranche dell'indagine), contestata agli ex vertici del gruppo e al direttore del quotidiano Roberto Napoletano, sui presunti dati falsi sulle copie.