ROMA, E' morto Antonello Ruffo di Calabria
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 603 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

ROMA, E' morto Antonello Ruffo di Calabria

Calabria Regione
Typography

Negli anni '70 creò il primo parco ornitologico d'Italia

ROMA, E' morto Antonello Ruffo di Calabria
ROMA, E' morto Antonello Ruffo di Calabria

ROMA, 26 AGO - E' morto a Roma, all'età di 87 anni, il principe Antonello Ruffo di Calabria, fratello maggiore di Paola di Liegi. Uomo visionario e dalla grande sensibilità ambientalista, è stato il creatore negli anni Settanta del primo parco ornitologico italiano, Il Parco Uccelli a La Selva di Paliano (Frosinone), in quella che era la sua tenuta di famiglia. Viaggiatore curioso e instancabile, è stato il primo aristocratico a recarsi a Cuba dopo la rivoluzione; personaggio ingombrante per la sua eccentricità, amico di artisti e intellettuali come Sandro Penna, Ennio Flaiano, Tonino Guerra, Leonardo Sciascia, Achille Campanile e molti altri che trovavano nel verde della sua tenuta ospitalità e stimoli alla loro creatività. Ha collezionato treni a vapore e fatto costruire nella sua tenuta una ferrovia privata, usata nel 1984 per girare la scena finale del film "Non ci resta che piangere". La sua vita avventurosa è stata recentemente raccontata nel libro "il principe che spostava le colline" di Giusy Colmo.











Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003