CASTROVILLARI (COSENZA), indennita' a falsi braccianti, 316 denunce
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 118 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

CASTROVILLARI (COSENZA), indennita' a falsi braccianti, 316 denunce

Cosenza e Provincia
Typography

Indagine della Guardia di finanza,danno a Inps per 880 mila euro

CASTROVILLARI (COSENZA), indennita' a falsi braccianti, 316 denunce
CASTROVILLARI (COSENZA), indennita' a falsi braccianti, 316 denunce

CASTROVILLARI (COSENZA), 31 LUG - Trecentosedici persone tra falsi braccianti e due rappresentanti legali di un'impresa sono stati denunciati dalla Guardia di finanza della Compagnia di Castrovillari che hanno scoperto una truffa ai danni dell'Inps. I finanzieri, al termine di un'indagine coordinata dalla Procura di Castrovillari, hanno denunciato i due rappresentanti legali dell'impresa, succedutisi nel tempo, per truffa, falso ed emissione di fatture per operazioni inesistenti e i 314 falsi operai per truffa. L'impresa, secondo quanto emerso dalle indagini, ha presentato all'Inps falsi contratti di comodato d'uso gratuito e o di appalto, relativi a proprietà nella Sibaritide e nella Valle dell'Esaro riconducibili anche soggetti ignari ed estranei, fasulle denunce aziendali attestanti l'impiego di lavoratori, al solo scopo di consentire la riscossione indebita di indennità di disoccupazione, malattia e maternità per gli anni 2012, 2013 e 2014. Il danno alle casse dell'Inps è pari a 880 mila euro.