CASSANO (CS): nasce ''La Calabria che vuoi'', nuovo movimento politico di area moderata
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 601 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

CASSANO (CS): nasce ''La Calabria che vuoi'', nuovo movimento politico di area moderata

Cosenza e Provincia
Typography

E' stata la sala del parlamento civico cassanese a tenere a battesimo “La Calabria che vuoi"

CASSANO JONIO, 7 giugno.  La presentazione ufficiale del movimento politico di area moderata che ha tra i suoi aderenti, oltre ad alcuni sindaci e amministratori della provincia di Cosenza, anche l’ex consigliere regionale Gianluca Gallo, è avvenuta stamattina nell’aula consiliare del comune di Cassano.

Robert Aloisio Gianluca Gallo
Robert Aloisio Gianluca Gallo

 

Lo stesso Gianluca Gallo nel suo intervento ha spiegato:

“La Calabria che vuoi nasce per continuare con la forza del radicamento territoriale il percorso di buona politica già seguito in questi anni”.

Un movimento che nasce “insieme a tanti sindaci, amministratori e uomini e donne di buona volontà, desiderosi di dar vita a un laboratorio di idee e di confronto che oggi abbraccerà l’intera provincia di Cosenza, per poi estendersi a tutto il territorio regionale. Iniziamo questo percorso con un"azione movimentista insieme agli amici che mi sono stati vicini nella campagna elettorale regionale, per dare un contributo a modificare quanto di negativo c'e' in questa terra.

Io credo che la politica possa dare ancora molto anche se con mille difficoltà. Una politica seria, sana, pulita che possa cercare di amministrare bene le risorse disponibili e cercare di evitare lo sfascio in cui e'caduta questa terra. “La Calabria che vuoi” guarda alla nostra storia, al nostro percorso che naturalmente e' immodificabile.

E' un percorso - ha concluso Gianluca Gallo - che riprende un pò la mia storia. Per il momento si articola su base provinciale, ma ci sono già contanti con altri amici a livello regionale. Il nostro intento è quello di poter essere utili a questa Calabria”. Un movimento che nasce dal basso. Un movimento, un contenitore che “permetta a tutti i territori di fare politica in modo diverso andando fuori dagli schemi. Saremo la spina nel fianco di chi non vuole bene alla Calabria”. Viadotto Italia, ammortizzatori sociali, sanità e trivellazioni sono le questioni principali di cui si occuperà già nei prossimi giorni “La Calabria che Vuoi”.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003