Corigliano Calabro (Cosenza): 498 migranti, 91 i minori
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 202 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Corigliano Calabro (Cosenza): 498 migranti, 91 i minori

Cosenza e Provincia
Typography

E' arrivata nel porto di Corigliano Calabro la nave "Roisin" della Marina militare irlandese con a bordo 498 migranti soccorsi al largo delle coste libiche.

 

Tra i migranti, accolti a terra dal dispositivo di assistenza coordinato dalla Prefettura di Cosenza con la partecipazione delle forze dell'ordine e delle associazioni di volontariato, ci sono 71 donne, di cui tre incinte, e 91 minori molti dei quali non accompagnati. Due i casi di presunta malaria che verranno trattati nell'ospedale di Cosenza. I profughi provengono da Nigeria, Mali, Eritrea, Etiopia, Ghana e Camerun. Cento di loro, lo scorso 27 giugno, sono stati soccorsi dalla nave Diciotti che successivamente li ha affidati all'unità della Marina irlandese. Completate le operazioni di accoglienza e prima assistenza i migranti, esclusi i minori non accompagnati, verranno distribuiti in strutture sparse per il Paese come previsto dalle disposizioni del Ministero dell'Interno.