Cosenza: soperto centro per scommesse illegali
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 641 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Cosenza: soperto centro per scommesse illegali

Cosenza e Provincia
Typography

Una sala giochi all'interno della quale era possibile effettuare, in assenza di autorizzazioni, scommesse sportive per conto di allibratori esteri è stata scoperta dal comando provinciale della Guardia di finanza di Cosenza che ha denunciato due persone per esercizio abusivo di attività di gioco e scommessa.

 

I militari, nel corso di una serie di controlli nella zona costiera tirrenica della provincia, hanno individuato il locale, punto di ritrovo anche per minori che, in realtà, era un centro scommesse illegale in cui venivano pubblicizzate quote di scommesse sportive, forniti moduli per le proposte di giocate, raccolte e pagate le puntate. L'aumento di affluenza durante gli Europei di calcio ha confermato i sospetti dei finanzieri che hanno accertato l'illecito e sequestrato computer, stampanti termiche, programmi degli eventi sportivi e bigliettini dove annotare i codici degli avvenimenti sportivi su cui puntare. Le due persone denunciate rischiano pene detentive da sei mesi a tre anni.