COSENZA: truffe, denuncia a imprenditore e 17 operai
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 238 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA: truffe, denuncia a imprenditore e 17 operai

Cosenza e Provincia
Typography

Contributi intascati ma non versati all'istituto di previdenza

COSENZA, 19 AGO - La Guardia di Finanza di Cosenza ha denunciato il rappresentante legale di un'azienda accusato di avere messo in atto una truffa ai danni dell'Inps.

L'imprenditore avrebbe ingannato l'istituto di previdenza attraverso contratti di lavoro ed altri documenti falsi raffigurando una situazione contabile diversa da quella reale consentendo ai falsi lavoratori di percepire provvidenze pubbliche non spettanti. L'imprenditore, in particolare, si faceva consegnare dai falsi lavoratori una somma pari ai contributi pensionistici di ciascuno, con la promessa di trasferirli all'Inps ma dei quali in realtà si appropriava. La truffa ammonta a 500 mila euro, oltre centomila dei quali consistono in provvidenze non spettanti erogate in favore di 17 lavoratori e circa 400 mila euro di contributi pensionistici non versati. Gli operai "fantasma" sono stati denunciati per truffa e falso, mentre l'imprenditore é accusato anche dell'omesso versamento di contributi previdenziali e assistenziali.