SCALEA (COSENZA), tentano estorsione in negozio, fermati
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 164 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

SCALEA (COSENZA), tentano estorsione in negozio, fermati

Cosenza e Provincia
Typography

Messi in fuga da gestore e bloccati alla stazione ferroviaria

SCALEA (COSENZA), tentano estorsione in negozio, fermati
SCALEA (COSENZA), tentano estorsione in negozio, fermati

SCALEA (COSENZA), 18 FEB - Avrebbero più volte minacciato i gestori di un'attività commerciale di Scalea chiedendo il pagamento del pizzo per evitare eventuali "incidenti". Ezio Micael Palma, di 21 anni, e Francesco Sola (34), sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto dai carabinieri della Compagnia di Scalea con l'accusa di tentata estorsione. I militari hanno accertato che i due, nell'arco della settimana scorsa, i due hanno reiteratamente tentato di imporre al titolare del negozio il versamento di parte dell'incasso. Ieri sera, in concomitanza con l'orario di chiusura, uno dei due si è presentato per ritirare i soldi ma è stato costretto a darsi alla fuga dopo che uno dei gestori ha telefonato al 112. L'uomo, allontanatosi a piedi, ha raggiunto il complice che lo attendeva alla stazione ferroviaria con l'intento di prendere il primo treno utile per lasciare Scalea. I due sono stati bloccati dai carabinieri e condotti nel carcere di Paola.