ROSETO CAPO SPULICO (COSENZA), sequestrata una ton. di novellame sarda
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 233 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

ROSETO CAPO SPULICO (COSENZA), sequestrata una ton. di novellame sarda

Cosenza e Provincia
Typography

Operazione Gdf. Trasportata in condizioni non igieniche

ROSETO CAPO SPULICO (COSENZA), sequestrata una ton. di novellame sarda
ROSETO CAPO SPULICO (COSENZA), sequestrata una ton. di novellame sarda

ROSETO CAPO SPULICO (COSENZA), 30 MAR - Una tonnellata di "sardella" è stata sequestrata e due persone sono state sanzionate per 28 mila euro dai finanzieri della tenenza di Montegiordano, sulla statale 106 nel territorio di Roseto Capo Spulico. Il novellame di sarda era trasportato all'interno di un furgone adibito al trasporto di generi alimentari con annessa cella frigorifera diretto nel coriglianese. All'interno della cella di refrigerazione e dell'abitacolo era stipata, in casse di polistirolo e secchi di plastica, la tonnellata di "sardella" in violazione alla normativa comunitaria a tutela del pescato in quanto privo di documenti obbligatori per la tracciabilità e sotto la taglia minima consentita. Il novellame sequestrato è stato distrutto in quanto i veterinari dell'Asp di Cosenza ne hanno rilevato la non idoneità al consumo.