La Juve vince anche la Coppa Italia. Ora il sogno 'triplete'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Sab, Dic
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 1043 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

La Juve vince anche la Coppa Italia. Ora il sogno 'triplete'

Calcio
Typography

Dopo lo scudetto la Juventus vince anche la Coppa Italia.

I bianconeri all'Olimpico hanno battuto la Lazio 2-1 ai supplementari. Di Matri il gol vittoria. Nei tempi regolamentari reti di Radu e Chiellini. Per la Juve si tratta della decima Coppa Italia e ora la squadra punta al sogno 'triplete'. Se dovesse battere il Barcellona di Messi il 6 giugno a Berlino, infatti, i bianconeri potrebbero mettere in bacheca: scudetto, Coppa Italia e Champions League. Eguagliando quanto fatto dall'Inter di Mourinho nel 2010. In un tweet l'esultanza del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri: "Alziamo la decima sotto le stelle di Roma! Sulla maglia presto ne avremo una in più, che non ha nessun altro! Che carattere questa Juve!". All'Olimipico c'era anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

"Venendo qui allo stadio per quella che sono certo sarà una serata di sport autentico pensavo - e penso - ai tanti italiani che seguono il calcio e chiedono che sia vissuto come uno sport e che sia praticato con correttezza assoluta, in campo e sugli spalti" ha dichiarato Mattarella prima di assistere alla finale di Coppa Italia. "Riguardo tutti questi comportamenti fraudolenti, imbrogli e inganni occorre procedere rapidamente con severità - ha aggiunto il capo dello Stato - Il divario tra questi fenomeni che vengono denunciati e che periodicamente affiorano e la passione con cui tanta gente segue il calcio fa indignare davvero. Per questo serve severità e rapidità. Occorre fare di tutto perché il calcio sia vissuto costantemente in maniera autentica".

E' di cinque Daspo il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia di Stato per la finale di Coppa Italia. Nel corso dei controlli, effettuati sin da molte ore prima dell'incontro nelle adiacenze dello stadio, è stato individuato e fermato in piazza Consalvi un tifoso della Juventus trovato in possesso di una torcia a mano, di tipo nautico, e di un artifizio pirotecnico; identificato, è stato denunciato e sottoposto alla misura del Daspo. Sorpresi poi all'interno dello stadio due tifosi della Lazio che hanno tentato lo scavalcamento delle barriere divisorie tra i distinti Nord e la tribuna Tevere; entrambi verranno denunciati e sottoposti a Daspo.

Individuato inoltre nel settore dei tifosi juventini il responsabile di un'aggressione ai danni di un altro tifoso; identificato, per lui scatterà la denuncia per lesioni e la misura del Daspo. Sanzionato poi amministrativamente un tifoso della Lazio per aver tentato di entrare allo stadio con un tagliando intestato a un'altra persona. Da segnalare infine l'aggressione, avvenuta in curva nord, di un venditore di bibite; il responsabile è stato individuato e denunciato, e sarà sottoposto alla misura del Daspo.

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003