VIBO VALENTIA: aggressione per rubare borsello, arresti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 433 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

VIBO VALENTIA: aggressione per rubare borsello, arresti

Vibo Valentia e Provincia
Typography

Vittima presa a calci e pugni in centro a Vibo Valentia

VIBO VALENTIA, 24 AGO - Hanno malmenato e preso a pugni un operaio bulgaro allo scopo di rapinarlo di un borsello contenente il portafogli ed effetti personali.

Due persone, Stefano Lo Bianco, di 46 anni, e Liviu Daniel, di 27, entrambi con precedenti, sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina. L'episodio è accaduto su corso Vittorio Emanuele II a Vibo Valentia. I due aggressori, considerata la reazione dell'operaio che si è messo ad urlare per le botte ricevute, richiamando alcuni passanti e i commercianti della zona, si sono allontanati rapidamente facendo perdere le proprie tracce. Le ricerche subito avviate dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno consentito di rintracciare e arrestare Lo Bianco e Daniel. L'operaio vittima dell'aggressione, che ha riportato lesioni e contusioni multiple, è stato soccorso e portato in ospedale dove è stato medicato.