Esce da coma giovane ferita a Torino in piazza San Carlo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 262 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Esce da coma giovane ferita a Torino in piazza San Carlo

Italia
Typography

Trauma toracico nella calca di sabato scorso, resta ricoverata

Esce da coma giovane ferita a Torino in piazza San Carlo
Esce da coma giovane ferita a Torino in piazza San Carlo

TORINO, 9 GIU - Non è più in coma Francesca M., la 26enne di Monasterace (Reggio Calabria) ferita in piazza San Carlo. La giovane, ricoverata nella Rianimazione universitaria dell'ospedale Molinette per un grave trauma toracico, è stata estubata. Respira spontaneamente ed è sveglia e cosciente. Lo si apprende da fonti sanitarie. A quasi una settimana dalla notte di panico e di paura, la prognosi resta riservata. La sindaca di Torino, Chiara Appendino, è tornata a far visita ai feriti. Ancora una buona notizia, dunque, per quanto riguarda i feriti di piazza San Carlo. Dopo Kelvin, anche la 26enne è uscita dal coma; per quanto resti la prognosi riservata, per lei il peggio sembra passato. Stabili le condizioni dell'altra donna, 63 anni, ricoverata alle Molinette di Torino, che resta in prognosi riservata come Erika P., la 38enne ricoverata al San Giovanni Bosco che ha avuto un infarto da schiacciamento. Rianimata a lungo, solo tra alcuni giorni i medici stabiliranno con certezza le conseguenze del trauma subito.