Roma. Vicini si lamentano, chiude il cane in una scatola e lo abbandona tra i rifiuti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 300 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Roma. Vicini si lamentano, chiude il cane in una scatola e lo abbandona tra i rifiuti

Italia
Typography

Stanca delle lamentele dei vicini, chiude il cane del compagno in una scatola e lo lascia tra i rifiuti nell'isola ecologica di via Costagrande a Monteporzio Catone, in provincia di Roma.

La donna è stata denunciata insieme con il figlio dai carabinieri della stazione di Monte Porzio Catone per concorso in abbandono di animali. A dare l’allarme ai carabinieri è stato un cittadino che, arrivato nell’area ecologica per gettare dei rifiuti, era stato attirato dai guaiti di un cane, provenienti da una scatola di cartone abbandonata vicino ai rifiuti. L'uomo aveva scoperto che all’interno dello scatolone sigillato con nastro da imballaggio e bucato per fare entrare un po' d'aria c'era un cagnolino infreddolito e tremante che, appena vista la luce, era poi scappato per le campagne vicine.

Attraverso i sistemi di videosorveglianza presenti in zona, i carabinieri sono riusciti a ricostruire completamente i fatti, identificando i responsabili. Una volta scoperti madre e figlio hanno ammesso le loro responsabilità e raccontato di averlo fatto approfittando di una momentanea assenza del proprietario del cane, compagno della donna, sostenendo che erano ormai esausti per le continue lamentele dei vicini di casa.