MILANO, detenuto in permesso violento' 16enne
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 228 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

MILANO, detenuto in permesso violento' 16enne

Italia
Typography

MILANO, detenuto in permesso violentò 16enne Ragazza aggredita su pianerottolo mentre rincasava nel Milanese

MILANO, detenuto in permesso violento' 16enne
MILANO, detenuto in permesso violento' 16enne

 

MILANO, 21 SET - E' stato condannato a 6 anni e 8 mesi di carcere, con rito abbreviato, Alessandro Merico, il detenuto che, lo scorso 28 aprile, dopo essere uscito dal carcere di Bollate per un permesso premio, ha violentato e rapinato una ragazzina di 16 anni mentre rincasava ad Assago, nel Milanese. La sentenza è stata emessa dal gup, a seguito dell'inchiesta coordinata dal pm di Milano Gianluca Prisco del dipartimento guidato dal procuratore aggiunto Pietro Forno. L'uomo, 38 anni, che avrebbe terminato di scontare la pena (un cumulo per un totale di 3 anni e tre mesi per due rapine) il 31 ottobre di quest'anno, mentre era in permesso premio ha pedinato la ragazzina che stava tornando a casa, l'ha aggredita sul pianerottolo, minacciando di avere con sé un coltello e tappandole la bocca. E poi l'ha costretta "ad aprire la porta dell'abitazione" e, una volta "all'interno" della sua casa, "dopo averla costretta a subire con violenza dei rapporti sessuali", ha anche rovistato nei cassetti portando via cento euro.